Copertina di Gli stupri di guerra in Italia (1943-45)
Titolo del libro:

Gli stupri di guerra in Italia (1943-45)

La memoria pubblica italiana nel secondo dopoguerra

Edizioni Accademiche Italiane (18.06.2014 )

Books loader

Omni badge eleggibile a buono
ISBN-13:

978-3-639-88852-2

ISBN-10:
3639888529
EAN:
9783639888522
Lingua del libro:
Risvolto di copertina:
Il Novecento è stato contraddistinto da due orribili guerre mondiali, che hanno generato, in tutta Europa, una scia imperdonabile di morte e violenza. In particolare il secondo conflitto bellico ha portato, nel territorio italiano, nel biennio 1943-1945, le caratteristiche di una “guerra totale”. La popolazione civile divenne ostaggio di nemici contrapposti, obiettivo principale delle armi di sterminio di massa. I soldati combattenti che dall’estate del 1943 invasero la nostra penisola, abbandonarono l’ottica della guerra tradizionale, ottocentesca, che aveva salvaguardato particolari diritti ai civili e affermarono tutte le loro forze contro donne, bambini e anziani. Dal 1943 al 1945 in Italia lo stupro sessuale divenne un'arma di guerra. Le italiane furono imprigionate, torturate, stuprate, seviziate e massacrate, indiscriminatamente, dai nazisti e dagli alleati. Attraverso i documenti d'archivio si è cercato di ricostruire in che modo le istituzioni politiche italiane, la stampa e la storiografia hanno rielaborato la questione degli abusi sessuali avvenuti negli anni di guerra.
Casa editrice:
Edizioni Accademiche Italiane
Sito Web:
https://www.edizioni-ai.com/
Da (autore):
Alessia D'Innocenzo
Numero di pagine:
200
Pubblicato il:
18.06.2014
Giacenza di magazzino:
Disponibile
categoria:
Storia contemporanea (dal 1945 fino al 1989)
Prezzo:
79,90 €
Parole chiave:
Seconda Guerra Mondiale, stupri di guerra, memoria., donne

Books loader

Newsletter

Adyen::amex Adyen::mc Adyen::visa Adyen::cup Adyen::unionpay Paypal Trasferimento

  0 prodotti nel carro d'acquisti
Modificare il carrello
Loading frontend
LOADING